Fisicapertutti
image1 image2 image3 image3

"Avere raggiunto il limite estremo del confinamento della luce potrebbe portare a nuovi dispositivi di dimensioni minuscole e senza precedenti", ha rilevato uno dei responsabili del Progetto grafene, Andrea Ferrari. Il risultato è una prova di principio, un primo passo verso dispositivi sempre piu' piccoli in grado di guidare e controllare la luce. "Il grafene ci sorprende: nessuno pensava che sarebbe stato possibile confinare la luce in un singolo atomo e adesso diventano possibili nuove applicazioni", ha detto il coordinatore della ricerca, Frank Koppens.

Il minuscolo dispositivo di grafene è stato ottenuto alternando diversi strati di un materiale isolante come il nitruro di boro e di grafene, che è in grado di guidare la luce sotto forma di plasmoni, ossia oscillazioni di elettroni che interagiscono molto con la luce.

2018  Fisicapertutti   globbers template joomla